Le cause di un Disordine Temporo mandibolare

 Il sistema stomatognatico è composto da 4 determinanti:

  • le 2 Articolazioni temporo mandibolari (o ATM),
  • il tavolato occlusale (o più semplicemente l'occlusione)
  • il sistema neuromuscolare (muscoli e nervi)

A questi va aggiunta la psiche, in quanto influenza tutto il sistema.

 
Queste determinanti contribuiscono a mantenere
in equilibrio l'intero sistema  e a compensare eventuali squilibri causati da agenti esterni o da alterazioni interne.
 
Se
uno o più determinanti sono sottoposte ad una perturbazione, le altre si modificano ricercando un nuovo punto d'equilibrio.
 

Quando il limite di adattamento viene superato, si svilupperà un DISORDINE TEMPORO MANDIBOLARE.

Tali disordini hanno causa multifattoriale nella quale viene riconosciuta l'importanza dei fattori

  • occlusali sistemici,
  • psico-affettivi,
  • posturali,
  • parafunzionali,
  • traumatici
  • ormonali.

E' possibile individuare nel determinismo di tali disordini:

  • Fattori predisponenti: cioè che favoriscono il rischio d'insorgenza del disordine.I fattori predisponenti sono quellisistemici (patologie infiammatorie, disturbi ormonali), strutturali (morfologia dei condili e del disco dell'ATM, lassità legamentosa) e psico-emozionali (stress e depressione).
  • Fattori scatenanti: sono la causa della manifestazione del disturbo e vengono suddivisi in traumi fisici (traumi facciali, incidenti stradali e colpo di frusta) e parafunzioni (serramento e bruxismo).
  • Fattori contribuenti: cioè i  fattori che aggravano effetti ed esiti di altre cause essenziali preesistenti (es. mal occlusione che concorre con trauma).
  • Fattori perpetuanti: parafunzioni e patologie della sfera psico-emotiva. Tali fattori influenzano il disordine temporo-mandibolare determinando il suo protrarsi nel tempo fino al raggiungimento di una certa stabilità (cronicizzazione) o accentuazione.

L'incidenza di un singolo fattore rispetto ad altri varia da soggetto a soggetto e l'insorgenza della patologia dipende dalla tolleranza individuale e dalle capacità di adattamento dei tessuti che compongono il disstretto craniocervicomandibolare

Prossimo evento

Bilbao (Spain)

26.27 October 2017


Chiama

E-mail

Come arrivare